ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER,
CI TENIAMO IN CONTATTO

Tragen Sie sich für den Newsletter ein,
damit wir in Kontakt bleiben können!

Sign up and keep in touch!

NEWSLETTER
dpv press

scritto da Bettina Nagel il
194ricetta, soupe d'onion, foodfood257on242013-05-062015-12-17 17:23:3314

In tema di Parigi vorrei darvi una ricetta buonissima che fa mio marito.

La gente benestante mangiava la zuppa di cipolle all’uscita dell’opera o al ritorno da un ballo il mattino presto nei bistrot aperti tutta la notte nel quartiere dei vecchi mercati generali Les Halles. In questo punto oggi si trova il Centre Pompidou.

 

Zuppa alle cipolle

Per 4 persone vi servono (vi garantisco che tutti mangiano 2 piatti, per quello fatene il doppio):

500 gr cipolle dorate

20 gr farina

1 cucchiaino di zucchero

4 cucchiai di olio di oliva

pepe q.b.

50 gr burro

sale q.b.

ca. 1 litro di brodo di manzo

Per gratinare:

ca. 12 fette di baguette

100 gr di groviera o emmenthal

 

Si comincia: mondate le cipolle e tagliatele ad anelli sottilissimi, mettetele in una padella con 50 gr di burro e 3-4 cucchiai d’olio. Lasciate cuocere a fuoco basso per 10 minuti, aggiungete il cucchiaino di zucchero, continuate la cottura a fuoco moderato finché le cipolle sudino senza prendere colore, fate molta attenzione a non farle bruciare. Quando cominceranno a divenire leggermente bionde, spolveratele con la farina che farete cadere da un setaccio, quindi mescolate con cura per qualche minuto. A questo punto aggiungete il brodo o se vi va sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco o un piccolo bicchiere di brandy cosi diventa più ricca. Lasciate sobbollire per ca. 30 minuti a fuoco basso e aggiungete brodo quanto serve.

Quando la zuppa è pronta, aggiustate di sale e pepe e versate tutto in quattro ciotole da forno (carine sono le cocotte piccole con coperchio, il coperchio si mette dopo che è stata gratinata): affettate il pane, mettete le fette in superficie della zuppa, ricoprite con abbondante Groviera o Emmental grattugiati e mettetele nel forno preriscaldato a 250 gradi finché si forma una crosticina dorata sulla superficie della zuppa (bastano pochi minuti). Servite tutto caldissimo.

Non so dove mio marito ha preso questa ricetta e come tante volte è stata modificata, ma a me piace veramente tanto. Bon Appetit!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

{"titolo":"Soupe a l'oignon","testo":"

In tema di Parigi vorrei darvi una ricetta buonissima che fa mio marito.

\r\n

La gente benestante mangiava la zuppa di cipolle all’uscita dell’opera o al ritorno da un ballo il mattino presto nei bistrot aperti tutta la notte nel quartiere dei vecchi mercati generali Les Halles. In questo punto oggi si trova il Centre Pompidou.

\r\n

 

\r\n

Zuppa alle cipolle

\r\n

Per 4 persone vi servono (vi garantisco che tutti mangiano 2 piatti, per quello fatene il doppio):

\r\n

500 gr cipolle dorate

\r\n

20 gr farina

\r\n

1 cucchiaino di zucchero

\r\n

4 cucchiai di olio di oliva

\r\n

pepe q.b.

\r\n

50 gr burro

\r\n

sale q.b.

\r\n

ca. 1 litro di brodo di manzo

\r\n

Per gratinare:

\r\n

ca. 12 fette di baguette

\r\n100 gr di groviera o emmenthal\r\n

 

\r\n

Si comincia: mondate le cipolle e tagliatele ad anelli sottilissimi, mettetele in una padella con 50 gr di burro e 3-4 cucchiai d’olio. Lasciate cuocere a fuoco basso per 10 minuti, aggiungete il cucchiaino di zucchero, continuate la cottura a fuoco moderato finché le cipolle sudino senza prendere colore, fate molta attenzione a non farle bruciare. Quando cominceranno a divenire leggermente bionde, spolveratele con la farina che farete cadere da un setaccio, quindi mescolate con cura per qualche minuto. A questo punto aggiungete il brodo o se vi va sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco o un piccolo bicchiere di brandy cosi diventa più ricca. Lasciate sobbollire per ca. 30 minuti a fuoco basso e aggiungete brodo quanto serve.

\r\n

Quando la zuppa è pronta, aggiustate di sale e pepe e versate tutto in quattro ciotole da forno (carine sono le cocotte piccole con coperchio, il coperchio si mette dopo che è stata gratinata): affettate il pane, mettete le fette in superficie della zuppa, ricoprite con abbondante Groviera o Emmental grattugiati e mettetele nel forno preriscaldato a 250 gradi finché si forma una crosticina dorata sulla superficie della zuppa (bastano pochi minuti). Servite tutto caldissimo.

\r\n

Non so dove mio marito ha preso questa ricetta e come tante volte è stata modificata, ma a me piace veramente tanto. Bon Appetit!!

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

 

\r\n
\r\n

 

\r\n

 

","abstract":"In tema di Parigi vorrei darvi una ricetta buonissima che fa mio marito."}
yesSoupe a l'oignon-In tema di Parigi vorrei darvi una ricetta buonissima che fa mio marito.
173 2016-09-27 Ristorante “La Pineta, Via dei Cavalleggeri Nord, 27, Marina di Bibbona (Li) articoli_173_0.jpg
123 2015-11-03 Villa Tiboldi, Canale, incontra Paris PopUp! articoli_123_0.jpg
105 2015-05-11 Locanda La Luna, Tirli (GR) articoli_105_0.jpg
96 2015-02-09 Ristorante Saint Vincent, Brussel articoli_96_1.jpg
88 2015-01-08 Ristorante "Balin" Liferno Ferraris, Fraz. Castell'Apertole (VC) articoli_88_0.jpg
69 2014-07-09 Preparazioni per le vacanze: fisico e pelle perfetti dieta feli, consigli sole articoli_69_19.jpg
59 2014-04-01 A Pasqua la cioccolateria Barbero incontra Tiffany articoli_59_0.jpg Audrey Hepburn meets Barbero
45 2014-01-20 Torta di cognac articoli_45_11.jpg Step 6
26 2013-08-08 Mangiare a Cherasco nelle Langhe ristoranti, cherasco, duvert, la torre articoli_26_0.jpg Osteria
27 2013-08-08 Ricette de "La Torre" e "Duvert" a Cherasco ricette, duvert, anguilla in carpione, la torre, lumache con cipolle articoli_27_1.jpg
14 2013-05-06 Soupe a l'oignon ricetta, soupe d'onion, food articoli_14_0.jpg Soupe a l'oignon in una cocotte
13 2013-05-06 Parigi sotto l'aspetto culinario ha tanto da offrire le tete dans le olives, la petite chaise, hidden kitchen, laduree, indirizzi culinari parigi, food articoli_13_11.jpg Parigi è sempre una buona idea